Biografia 2021-07-24T17:58:45+00:00

Katia Mirònova è un’attrice e modella bielorussa. Nata e cresciuta a Minsk, Katia inizia il suo percorso professionale in Italia, dove si trasferisce per studiare le lingue e fare la modella.

Katia avvicina la recitazione frequentando un corso all’Accademia delle Belle Arti a Minsk, dove apprende le basi del metodo Stanislavskij. Da lì nasce la passione per il teatro e il cinema che continua a perseguire anche in Italia: studia le tecniche attoriali all’Acting Studio di Milano con l’insegnante scozzese Michael Rogers e frequenta i seminari dell’insegnante italo-americano Michel Margotta.

Nel 2016 arriva il primo ruolo in un episodio della serie televisiva «Rocco Schiavone», tratta dai romanzi polizieschi di Antonio Manzini e diretta da Michele Soavi, dove recita a fianco di Marco Giallini.

Nello stesso anno le viene affidato il ruolo ne «Il Ragazzo Invisibile – Seconda Generazione», un fantasy diretto dal regista premio Oscar Gabriele Salvatores e prodotto dalla Indigo Film. Katia interpreta Cinetica, una supereroe con il potere della telecinesi.

Nel 2017 Katia inizia a lavorare sul ruolo di Irina ne «Il Vegetale», una commedia per tutta la famiglia co-prodotta da Walt Disney Italia, scritta e diretta da Gennaro Nunziante.

Nel 2017 continua il suo percorso formativo all’Actors Studio di Londra con un corso di recitazione davanti alla macchina da presa condotto dalla rinomata acting coach inglese Mel Churcher. Successivamente studia la dizione italiana e impostazione vocale, lavora con l’insegnante americana Ivana Chubbuck , la casting director Nancy Bishop, fa la Palestra Attoriale con Elio Germano e dal 2019 studia sistematicamente con l’acting coach italiano Paolo Antonio Simioni.

Nel 2019 Katia fa la sua prima esperienza come co-conduttrice televisiva al game show Eurogames, una versione rivisitata e rinnovata dei Giochi Senza Frontiere, dove lavora con Ilary Blasi, Alvin e Jury Chechi.

Nel 2020 Katia recita con Raul Bova nella serie televisiva Giustizia per Tutti, diretta da Maurizio Zaccaro e ambientata a Torino. Nello stesso anno torna a lavorare con Michele Soavi, stavolta sul set in Sicilia con Claudio Gioè, Domenico Centamore e Ivano Marescotti.  L’uscita di entrambe le serie è programmata per il 2021.

Dal 2016 Katia è rappresentata da Sosia e Pistoia.